CH GruppoZignago MW

SOCIETA'

Gruppo Zignago Holding è tra le più importanti industrie Italiane quotate in borsa, nel 2012 contava 30 società, più di 2.000 dipendenti e 400 milioni di ricavi consolidati.

Gli ambiti commerciali sono variegati, dalla produzione di vetro all’energia, fino al vino di cui sono molto note le case di Santa Margherita, Ca’ del Bosco e Kettmeir.

IL NOSTRO INTERVENTO

Il progetto MatchWin, in Zignago, ha riguardato tutte le società del gruppo sotto il profilo degli incassi, sostituendo il saldaconto manuale di abbinamento delle contabili bancarie con le partite aperte in contabilità. Il sistema è stato impostato a prescindere dalla tipologia del cliente (se distributore o al dettaglio) configurandolo in maniera tale che, a seconda del caso, avvenga un automatismo ad hoc, a partire dalla descrizione banca, che chiuda perfettamente gli incassi (singoli o multipli) anche in compensazione con le note di credito acquisite. Il successo del progetto ha permesso di ridurre notevolmente i tempi di chiusura delle partite e la conseguente riapertura del credito cliente, nonché l’accentramento organico, e facilmente controllabile, in un’unica piattaforma di lavoro, di tutta la gestione riguardante gli incassi. Sostituendo un lavoro manuale composto da differenti fasi, il cliente Zignago ha riscontrato inoltre un incremento nella precisione delle partite chiuse, laddove, con l’intervento dell’operatore su più sistemi di origine, rilevava un numero relativo di errori finali.

RIESCO per Gruppo ZIGNAGO

Il gruppo Zignago Holding è tra le più importanti industrie Italiane quotate in borsa, nel 2012 contava 30 società, più di 2.000 dipendenti e 400 milioni di ricavi consolidati.

Gli ambiti commerciali sono variegati, dalla produzione di vetro all’energia, fino al vino di cui sono molto note le case di Santa Margherita, Ca’ del Bosco e Kettmeir.

Il progetto che ha coinvolto FMS ha riguardato la digitalizzazione dell’intero processo di riconciliazione su tutte le compagnie del gruppo, sia per i conti in euro che per quelli in divisa. Vista la particolare struttura dell’organizzazione societaria di Zignago, la riconciliazione è dovuta avvenire in maniera duplice: tra Banca e Contabilità e tra Tesoreria e Contabilità, così da poter quadrare tutta la movimentazione, circa 40 linee di credito e le relative controparti.

Una delle maggiori difficoltà era l’abbinare correttamente tutta una serie di movimenti che non erano presenti nel mese corrente di gestione, ma in quelli successivi, ai quali sono stati assegnati codici identificativi chiaramente riconoscibili in fase di abbinamento. Tale problema si riscontrava soprattutto nell’abbinamento multiplo di cui non si poteva quadrare il conto, come ad esempio le distinte Riba, ma delle quali si aveva a fine riconciliazione una chiara posizione certificata.

Un’estrazione personalizzata dei dati di contabilità, acquisiti tramite file .xls implementati ad hoc, ha reso così possibile una percentuale di abbinamento automatico pari al 70-80% dei movimenti; sono rimasti liberi solo i movimenti non registrati in contabilità.

Dopo l’intervento di FMS, i tempi di elaborazione della riconciliazione automatica e manuale sono notevolmente diminuiti di due terzi almeno rispetto alle procedure ormai consolidate in azienda. Inoltre sono stati realizzati  una serie di reports specifici di certificazione, nonché la tracciatura di tutte le attività eseguite in ogni fase del processo, rispondendo così alle più strette normative Solvency e SOX.