Case History >>> Unipol

Gennaio 2014: utilizzo di Sgat Gatewin MailBox su nuova piattaforma condivisa.

Il Gruppo UNIPOLSAI Assicurazioni (prima compagnia danni e terza compagnia vita in Italia) ha deciso di implementare la tesoreria centralizzata utilizzando SGAT, Gatewin e MailBox.
Le applicazioni sono state integrate su una unica piattaforma tecnologica fruibile dalle sedi di Milano, Bologna, Torino e Firenze. La suddivisione dell’operatività tra le varie sedi si è resa necessaria per poter permettere la continuità operativa richiesta dagli utenti.
Le attività di tesoreria pre-fusione erano effettuate su tre ambienti Sgat separati, uno per ogni società, con modalità operative differenti per quanto riguarda la gestione del previsionale, l’import e l’export dei flussi da e per la contabilità.
Per poter permettere un utilizzo condiviso delle informazioni su una unica società si è dovuto procedere con la realizzazione di un nuovo impianto tabellare in cui sono confluite le anagrafiche delle tre società, analizzando le differenti realtà operative e accorpando ove possibile le informazioni per quanto riguarda le anagrafiche contropartite, causali e codici finanziari.
E’ stata introdotta in Sgat la gestione delle filiali per permettere agli utenti di poter effettuare la reportistica in modo consolidato sulla nuova società UnipolSai oppure mantenendo la vecchia suddivisione societaria.
Per quanto riguarda il passaggio dati da Sgat/MailBox verso la contabilità si è dovuto procedere mantenendo le peculiarità operative dei diversi ambienti pre-fusione. Tale attività si è resa necessaria per poter alimentare con flussi differenti da Sgat e MailBox i software contabili di Unipol (SAP) e di Fonsai (Oracle).
E’ stato modificata anche la comunicazione tra Sgat e Sofia (gestionale titoli) e fra Sgat e Kondor (applicativo finanziario) per permettere un corretto scambio di informazioni

Case History >>> Cattolica

CRITICITA':

  • Mancata gestione del cash flow attuale e prospettico.

  • Elevate giacenze medie dei conti correnti.

  • Necessità di conti correnti bancari dedicati per verifica contabile.

  • Dipendenza dal sistema bancario.
  • Perdita capacità negoziale.
  • Modalità di canalizzazione e trasmissione delle disposizioni diversificata.
  • Basso livello di sicurezza nella gestione dei pagamenti.
  • Aumento costi informatici derivanti da modifiche flussi di trasmissione.
  • Mancato conoscenza stato pagamento da parte dei richiedenti interni.
  • Costi legati alla gestione degli esiti dei pagamenti agli uffici richiedenti con sovraccarico di lavoro da parte della Tesoreria.

OBIETTIVI:

  • Dare alla Tesoreria di Gruppo il controllo sull’intero processo di gestione della liquidità, recuperandone efficienza.
  • Garantire un miglior livello di servizio da parte della Tesoreria a tutti i clienti/servizi interni ed esterni.
  • Eliminare, ove possibile, i documenti cartacei interni utilizzando la gestione elettronica dei pagamenti.
  • Eliminare l’utilizzo dei c/c quale strumento di verifica della contabilità, annullando la dipendenza della Compagnia nei confronti delle banche.
  • Dare alla Tesoreria di Gruppo il controllo sull’intero processo di gestione della liquidità, recuperandone efficienza.
  • Garantire un miglior livello di servizio da parte della Tesoreria a tutti i clienti/servizi interni ed esterni.
  • Eliminare, ove possibile, i documenti cartacei interni utilizzando la gestione elettronica dei pagamenti.
  • Eliminare l’utilizzo dei c/c quale strumento di verifica della contabilità, annullando la dipendenza della Compagnia nei confronti delle banche.
  • Procedura unificata incassi e pagamenti (INPAG).
  • Procedura di gruppo accentrata per i preavvisi di incasso e degli ordini di pagamento.
  • Rielaborazione da parte delle Tesoreria dei pagamenti con algoritmi che ottimizzano i costi di transazione.
  • Aggiornamento on line sullo stato dell’operazione, a disposizione dell’utente finale
  • Possibilità di gestione automatica delle contabilizzazioni numerarie.
  • Punto di verifica per la contabilità generale e le contabilità industriali.
  • Procedura unificata incassi e pagamenti (INPAG).
  • Procedura di gruppo accentrata per i preavvisi di incasso e degli ordini di pagamento.
  • Rielaborazione da parte delle Tesoreria dei pagamenti con algoritmi che ottimizzano i costi di transazione.
  • Aggiornamento on line sullo stato dell’operazione, a disposizione dell’utente finale.
  • Possibilità di gestione automatica delle contabilizzazioni numerarie.
  • Punto di verifica per la contabilità generale e le contabilità industriali.